Iperidrosi- Sudorazione eccessiva: cause e rimedi per contrastarla

Sudare è il modo con cui l’organismo regola la propria temperatura eliminando le tossine e mantenendo stabile la propria temperatura corporea. In genere in circostanze normali si perdono circa 0,5 litri di sudore al giorno, che però possono arrivare anche a due all’ora in caso di temperature elevate o di intensa attività fisica. Questa è considerata una sudorazione normale e fisiologica, però ci sono volte in cui la sudorazione diventa eccessiva, chiamata iperidrosi, dovuta ad un malfunzionamento di un processo del tutto normale. L’iperidrosi può coinvolgere determinate parti del corpo come mani, piedi, zone genitali o ascelle, oppure interessare l’intero corpo. Questa condizione genera un notevole disaggio in quanto si formano non solo le evidenti macchie sui vestiti ma può scatenare cattivi odori e la formazione di micosi. La sudorazione eccessiva non è dovuta ad una causa specifica ma vi sono casi in cui è sintomo di una patologia sottostante. Tale disturbo, si può distinguere in due tipologie: Iperidrosi primaria: di cui sono sconosciute le cause fisiologiche ed è la più diffusa in assoluto. Si sviluppa in genere nel periodo adolescenziale ed è legata principalmente ad ansia ed altri stati emotivi; Iperidrosi secondaria: si manifesta a causa di altre patologie come menopausa, obesità, ipertiroidismo, abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue, alterazione del sistema nervoso, lesioni o patologie del midollo spinale, tumore del surrene ecc. I rimedi per combattere questo problema sono innanzitutto cercare di abbassare la temperatura corporea, scegliendo con cura il tipo di abbigliamento. Capi larghi, sovrapponibili, in fibre naturali (sono da preferire il cotone e il lino) sono senz’altro un buon rimedio per contrastare un aumento di temperatura e la conseguente sudorazione eccessiva. Se invece l’iperidrosi è scatenata da problemi causati da stress o ansia, possono essere utili dei rimedi farmacologici, come ansiolitici e sedativi, da prendere però sotto presidio medico e solo se la sudorazione è eccessivamente evidente. Rimangono sempre validi i rimedi naturali per combattere stress e ansia: utilizzare oli essenziali, praticare sport e yoga in particolare. Evitare anche i deodoranti troppo profumati, sono consigliabili quelli senza alcool e con una profumazione delicata, utilizzate un sapone antisettico per rimuovere i batteri e i funghi responsabili del cattivo odore. Bere molta acqua che regola la temperatura e diminuisce la sudorazione. In generale, in caso di sudorazione eccessiva, si consiglia di assumere integratori a base di magnesio e potassio (e se possibile anche di sodio e cloro), in quanto sono proprio questi elementi che vengono persi in maggiore quantità con il sudore. In casi gravi di sudorazione, si può ricorrere alla ionoforesi, una tecnica medica che si pratica a livello ambulatoriale e che ha lo scopo di otturare per qualche tempo i condotti delle ghiandole sudoripare, diminuendo così la sudorazione. Oppure l’utilizzo della tossina botulinica e la chirurgia; la prima blocca la secrezione del sudore agendo sui muscoli delle ghiandole sudoripare, mentre con la chirurgia si eliminano direttamente e in maniera definitiva alcune ghiandole. A cura di Roberta Cuzzucoli